E-BIKE QUALE SCEGLIERE?

E-BIKE QUALE SCEGLIERE?

Negli ultimi anni le biciclette elettriche sono diventate molto comuni nelle nostre strade, quindi è naturale che troviamo in commercio diverse tipologie e di diversi brand, così cerchiamo di darvi qualche consiglio a riguardo.

E-BIKE oggi

L’ebike non è il futuro, l’ebike è il presente. Sono molti ormai i ciclisti che hanno scelto questo mezzo per i propri spostamenti quotidiani oppure per le proprie mete turistiche d’estate. Anche chi fa sport non vede così male la possibilità di avere un motore elettrico sulla propria bici. Telaio robusto e con geometrie sempre più studiate per il comfort e per la performance, ruote resistenti con copertoni artigliati e di misure importanti, sospensione postriore e anteriore per assorbire gli impatti delle ruote col terreno, manubrio flat per un ottimo controllo del mezzo, feni a disco idraulici e reggisella telescopico, il tutto con un motore centrale selezionato tra i modelli di punta dei vari produttori e batteria intregrata nel telaio da almeno 500 Wh, questa è una eMtb.

Derivata dalla Mountain Bike, la eMtb è la punta di diamante tra tutte le tipologie di ebike. Probabilmente, la eMtb genera la fetta più grossa di mercato della pedalata assistita. Le eMtb sono dedicate allo sport a vari livelli, ma sono anche ottimi mezzi per uscite domenicali tranquille o per viaggiare, non è raro trovarle parcheggiate davanti a bike hotel, campeggi o noleggiatori di bici in zone turistiche.

La Bici elettrica da corsa

La eRoad nasce per ultima tra tutte le tipologie di ebike. Si è reso necessario sviluppare batterie e motori molto ridotti in volume e peso per essere “accettati” su una Road Bike. Ora però si riescono ad avere bici da corsa elettriche che pesano circa 13 kg. Il segmento della bici da corsa a pedalata assistita è quello che tra tutti fa più fatica ad emergere. Forse: è più difficile trovare chi ha davvero bisogno di una bici così; è meno versatile di una bici pensata anche o solo per off-road; il ciclismo su sterrato è in costante crescita mentre quello su strada meno.

La Bici elettrica da corsa
La Bici elettrica da corsa

I motivi di questa crescita lenta possono essere molti, fatto sta che anche senza essere dei super ciclisti da strada e senza pedalare su una bici da 6,8 kg in carbonio, rigorosamente senza peli sulle gambe, tutti facciamo fatica a immaginare masse numerose di ciclisti da corsa, tutti con un motore e una batteria sulla propria bici. Il modello che tutti quanti abbiamo in mente è ancora quello del nostro campione preferito di un Giro d’Italia del passato. Forse è proprio nei confronti di questa idea e del timore reverenziale che proviamo nei suoi confronti che ancora fatichiamo ad accettare questo concept.  Ricordiamo però che molti tour operator che operano nel cicloturismo propongono ai loro clienti anche vacanze intere “a bordo” di una eRoad. Per i meno allenati, questo significa riuscire ad affrontare anche le salite asfaltate storiche e più impervie, ovviamente accompagnati da una guida esperta.

Categorie:

© 2020 Guida E-Bike