L’EBIKE: GUIDA COMPLETA

L’EBIKE: GUIDA COMPLETA

Oggi c’è una grande spinta verso l’ecologia, le biciclette elettrico sono il futuro del trasporto green, zero emissioni, incentivi economici per comprarle, uno strumento per chi normalmente prende i mezzi pubblici me si è stancato di tutte quelle attese e spazi stretti.

Prima Parte: La Batteria

Prima di montare in sella, bisogna accertarsi che la batteria sia carica. A seconda del modello, le batterie possono essere rimosse dalla bici e ricaricate più facilmente a casa. Per utilizzare l’energia dell’accumulatore, la maggior parte delle batterie deve essere attivata tramite un interruttore o un pulsante. A questo punto, un indicatore di carica dovrebbe accendersi sulla batteria o vicino all’interruttore di accensione. Nei manuali del produttore troverai tutte le informazioni specifiche sulla batteria e l’indicatore di carica di cui hai bisogno. Adesso Sali in sella alla tua bici, accendi lo schermo, seleziona le modalità di supporto e guida e sei pronto per partire. Ciò che rende comparabili le batterie di diversi produttori è la capacità energetica, che viene fornita in wattora (Wh) . Maggiore è il valore, maggiori saranno i chilometri che puoi percorrere con una sola carica. Le più comuni sono le batterie da 250 a 600 Wh. Tuttavia, un valore più alto significa anche che un’identica batteria della stessa marca è più pesante. Spesso si capisce dal nome stesso quanta energia ha una batteria, sebbene sia chiaramente indicata sulla batteria. Qui troverai anche informazioni sulla tensione elettrica (V) e la capacità in ampere-ora (Ah). Il prodotto di entrambi i valori fornisce il valore esatto in wattora.

Quanto Costa? Durata?

Per trarre il massimo beneficio dalla pedalata assistita è meglio ricaricare la batteria dopo ogni uscita. I bassi costi di energia elettrica sostenuti dipendono dal contenuto di energia della batteria, dalla frequenza di ricarica e, ovviamente, dal fornitore di energia elettrica. Le batterie moderne hanno una capacità che va da 250 a 600 Wh. Il prezzo medio per kilowatt ora è di circa 16 centesimi in Italia.

Quanto Costa? Durata?
Quanto Costa? Durata?

Se hai in programma un’escursione più lunga del solito, dovresti portare con te una batteria di scorta o controllare in anticipo se ci sono stazioni di ricarica lungo la strada dove poter ricaricare la batteria. Naturalmente, puoi anche pedalare la tua e-bike senza l’assistenza del motore. Se però non si è abituati, il peso extra apportato dal motore e dalla batteria potrebbe darti la sensazione di pedalare con i freni azionati, ma la bici continuerà comunque a muoversi, consentendoti di pedalare fino alla prossima stazione di ricarica. Sfortunatamente, una batteria non dura all’infinito. Molti marchi riportano un numero approssimativo di circa 1000 cicli di carica, calcolato supponendo che la batteria venga ricaricata sempre quando completamente scarica, il che è raro nella realtà. Di conseguenza, questo dovrebbe significare che sarai in grado di ricaricare la batteria molte più volte prima che smetta di funzionare. Nel tempo, la portata massima che è possibile ottenere con una sola ricarica si ridurrà. In questo caso, è meglio procurarsi una batteria di riserva per compensare eventuali problemi di autonomia. A seconda del produttore, dell’uso e della cura, una batteria può durare dai 2 ai 5 anni, dopodiché deve essere smaltita correttamente.

Categorie: